All posts filed under: Tartine à bouquet

Anguria con stelle di yogurt, Minorca e focaccia

‘E’ possibile che piova alle Baleari in agosto?’ – ‘Mari, ma sei scema?’, mi dicevano tutti. Vorrei solo precisare a coloro che mi hanno risposto così, che quando sono atterrata a Minorca il 29 luglio scorso, diluviava. Comunque la pioggia è durata giusto il tempo di posare le valigie e noleggiare la macchina, poi è scomparsa per il resto della settimana (grazie mille, forza cosmica, per non aver inzuppato le mie prime vacanze dopo 12 mesi consecutivi di Milano-Bergamo. Grazie per non aver voluto frantumare i miei nervi già ridotti a piccolissimi pezzi).  Adesso sono al mare, il fidanzato si è ricongiunto alla famiglia in Meridione, mentre io mi godo il solito paesino ligure di sempre con le mie solite amiche otarie (anzi, ex otarie, perchè sono dimagrite tutte, tranne me). Qua c’è anche mia madre, che ha appunto deciso di mettermi a dieta: <Mari, ti ho vista benissimo, hai mangiato un pezzo di formaggio (‘Sè mamma, magari uno solo!’). Non mangiare prima di cena, oppure mangia un frutto!> Facilissimo stare a dieta, infatti le …

Sveglia da Tiffany (e Tartufi all’uva e cocco)

Domattina devo svegliarmi all’alba per prendere il primo dei 4 aerei che mi toccheranno in giornata. Tutto per arrivare a Nantes e tornare in nottata a Milano, nel caso in cui qualcuno si aspettasse una meta esotica. L’idea di svegliarmi alle 5, di lunedì mattina poi, mi getta nella più sconsolata disperazione. Sto guardando Colazione da Tiffany e mi è appena passata sotto il naso l’immagine straziante del gatto rosso abbandonato sotto la pioggia di NY, questo è troppo per me! Ragazze, lo sapete che mi commuovo e mancano almeno 60-70 secondi prima che il gatto venga ritrovato e abbracciato…. Ok, tutto a posto, gatto recuperato, però adesso c’è la parte del bacio, quindi devo continuare per forza a piangere, perchè lei si e io no?  Non state a spiegarmi che io e Haudrey non ci somigliamo per niente, lo so, lo so. E comunque nel film fa esplodere una pentola a pressione, vorrà pur dir qualcosa: intanto non sapeva cucinare e poi era un’abbandonatrice di gatti. Io l’adoro, ma se era perfetta lei :) …

Finger food (e novelle)

Bè, non è cambiato nulla, proprio nulla, anche se ieri sera ho scoperto che il vilissimo ha un’altra (o varie altre, non era chiaro). Non fa male (non fa male, non fa male). Ummm… ma proprio a me doveva capitare un essere così orripilante?!  Magari non fa male,  ma ragazzi, se mi girano a destra e a manca! E va bene tutto, ma almeno qualche mese di riflessione se lo poteva prendere, quell’orribile coso, o no? Non giudicatemi se il passato ricompare, di tanto in post, in fondo credo sia normale.  Comunque… stasera vengono a cena una coppia di miei amici e porteranno un loro amico single, preparatevi al prossimo post dove racconterò l’esilarante successo dell’incontro (si, immagino). Ho preparato una cena completa dall’antipasto al dolce, speriamo che almeno sia affamato. Marinella e i suoi disastri colpiscono ancora! NB. Saskia e Tabata cominciano a giocare insieme! Si inseguono come matte per tutta la casa. Non capisco solo perchè Tabata non smetta di ringhiare, si vede che si diverte, anche se cerca di non farlo capire …

The wedding salted cake (e il matrimonio di domani)

Stasera sono uscita con il ragazzo incontrato alla grigliata. Sto facendo passi avanti: non è il mio tipo fisicamente, ma almeno  è una persona intelligente e gentile. Vorrei essere abbastanza aperta da poterlo frequentare un po’,  anche se non si tratta proprio dell’uomo della mia vita, invece soppeso ogni sua singola affermazione e senza nemmeno rendermene conto comincio a figurarmelo tra 20 anni in varie situazioni della vita di coppia: noi al mare, noi al supermercato, noi seduti sul divano… al ‘noi in campeggio’ stavo per avere un attacco di panico!  Il mio cervello è sempre intento a misurare qualcosa in previsione di chissà quale futuro. Intanto il futuro è il matrimonio di domani e la faticaccia di dover incontrare l’ex fidanzato dopo 3 mesi di astinenza. Per come la vedo, già solo trattenermi dal prenderlo a botte sarà un grande successo. Non ho ancora scelto l’abito, nonostante 2 amiche mi abbiano portato alcuni loro meravigliosi vestiti da provare. Grazie ragazze! Vi ricorderò con amore e gratitudine quando mi metteranno dentro per aver rotto una …

Finger Food elegante (e non so cosa mettere al matrimonio!)

(Matrimonio di un’altra, chiaramente). Non ho niente da mettere! E’ inutile: ho provato il vestito di Penny Black, quello di Patrizia Pepe nero infallibile, quello rosso a fiori neri di D&G (ed è bello, non pacchiano, fidatevi). Insomma, non mi sta bene niente! E venerdì ho il matrimonio, dove incontrerò il vile. Devo essere perfetta, per dimostrargli che senza di lui è tutta un’altra cosa, in meglio, si intende. Mia mamma è venuta a cena per darmi una mano a scegliere la mise adatta. Mi sono sfilata la tuta da casa e ho rovistato nella cabina armadio, dopo 1,2 secondi al massimo ho sentito la sua voce pronunciare queste esatte parole: ‘Mari, vuoi che ti compri una crema anti-cellulite?’  Insomma, io ho già tanti problemi, non siamo ridicoli, la cellulite non esiste!  FINGER FOOD ELEGANTE 10 fette di pancarré 1 confezione di paté di fois gras (oppure del buon patè di fegato di vitello fatto in casa, ma la ricetta la posto prossimamente) 25 amarene sotto spirito o sciroppate (quelle Fabbri vanno benissimo, quelle nella …

Tartine à bouquet (e pianificazione della prima cena interessante)

Finalmente si prospetta una serata interessante, fra una decina di giorni verrà a cena una persona che frequentavo tempo fa (non direi per motivi personali) e che mi è sempre piaciuta molto. Sono proprio contenta di poter cucinare per lui, invece che incontrarlo in qualche pizzeria, come fatto fin’ora in un paio di occasioni l’anno. Non che la cosa mi solletichi idee strane, figuriamoci!, ho semplicemente già pensato al menù, all’abbigliamento (Patrizia Pepe forever) e ho prenotato il parrucchiere (ok, anche l’estetista). Tutto questo sperando che non si decida di rimandare all’ultimo, come spesso è successo quel paio di volte l’anno. Comunque, la cena sarà completamente a base di pesce: ho pensato a varie tartare, pasta con polpettine di sarde e trota ripiena al forno, ma devo ancora definire il dessert. Adesso che ci penso dovrò preparare tutto tra le 19 e le 20 di un venerdì sera dopo il lavoro (deve infilarcisi anche il parrucchiere e non si cucina nulla prima, perchè il pesce deve essere fresco. Questo mi dice che dovrei anche andare …