Tartine à bouquet
Comments 7

Tartine à bouquet (e pianificazione della prima cena interessante)

Finalmente si prospetta una serata interessante, fra una decina di giorni verrà a cena una persona che frequentavo tempo fa (non direi per motivi personali) e che mi è sempre piaciuta molto. Sono proprio contenta di poter cucinare per lui, invece che incontrarlo in qualche pizzeria, come fatto fin’ora in un paio di occasioni l’anno. Non che la cosa mi solletichi idee strane, figuriamoci!, ho semplicemente già pensato al menù, all’abbigliamento (Patrizia Pepe forever) e ho prenotato il parrucchiere (ok, anche l’estetista). Tutto questo sperando che non si decida di rimandare all’ultimo, come spesso è successo quel paio di volte l’anno. Comunque, la cena sarà completamente a base di pesce: ho pensato a varie tartare, pasta con polpettine di sarde e trota ripiena al forno, ma devo ancora definire il dessert. Adesso che ci penso dovrò preparare tutto tra le 19 e le 20 di un venerdì sera dopo il lavoro (deve infilarcisi anche il parrucchiere e non si cucina nulla prima, perchè il pesce deve essere fresco. Questo mi dice che dovrei anche andare a fare la spesa, sempre negli stessi 60 minuti). Ad essere realista, non penso proprio di farcela… comunque dovendo scegliere, non rinuncio al parrucchiere (e all’estetista…).

Per ora becchiamoci le tartine portate ad una cena ieri sera, meglio di niente!

(nb. Una mia amica ha visto il vile in Piazza Duomo durante i festeggiamenti per le elezioni ieri sera, era con un ragazzo e due ragazze. Vuol dire tutto e niente ma, conoscendolo, mancava il colpo di scena finale: bugie, fughe e .. altra donna. Del resto lo capisco, da solo non saprebbe nemmeno a cosa pensare quel babbeo). 

TARTINE A’ BOUQUET 

1 confezione di pane per tramezzini

1 confezione di formaggio spalmabile

1 zucchina piccola

1 peperone rosso piccolo

1 peperone giallo piccolo

1 scalogno (indovina, piccolo!)

olio, sale e pepe

Mettere i peperoni sulla griglia bollente, ossia su una semplice padella con la griglia, a fornello molto vivace. Farli abbrustolire bene su tutti i lati, devono diventare neri senza prendere fuoco. Nel frattempo soffriggere lo scalogno nell’olio, poi aggiungere la zucchina tagliata a cubetti e farla cuocere. Una volta pronti i peperoni, lasciarli raffreddare e spellarli. Mettere il peperone rosso, quello giallo e la zucchina in 3 bicchieri separati, salare, pepare e aggiungere 1/3 del formaggio. Di solito si tratta di confezioni da 250 gr, diviso 3 otteniamo 80 gr do formaggio a bicchiere. Con il minipimer, si… lavandolo ogni volta, frullare bene il contenuto di ogni bicchiere. Avremo, si spera, tre creme: verde, rossa e gialla. Prendere il pane da tramezzini e ritagliare le formine con il tagliabiscotti a fiore, ma se non lo avete garantisco un risultato simpatico e gradevole anche tagliandoli tondi o quadrati, con un coltello, stando solo attenti ad ottenere lati regolari e della stessa misura. Prendere la metà dei fiori, o quadrati, o cerchi e bucarli nel centro (allora, io uso un leva-torsoli, ma potrebbe andare bene anche un cilindro da cannolo e .. non mi viene in mente altro al momento). Prendere le metà di fiori, cerchi o quadrati intatti e farcirli con una delle creme.  A questo punto mi sembra intuitiva la fine della storia, unire le metà incremate ed intatte con le metà bucate, sistemare i mini tramezzini con cura in un piatto, inframezzandoli con foglie di spinacino o insalata a scelta (ma lo spinacino è il top). Forse non sono stata molto chiara, in questo caso, chiedetemi!

Advertisements

7 Comments

  1. queste qui le avevo certamente viste (dato che ricordo il post e la storia del vestito e dell’estetista (fortissima) quindi mi permetterei di rubare l’idea per una certa cosuccia che tu sai… le trovo perfette!
    baci, a domani :)

  2. I don’t know if you read engish but we are making these for our club meeting. They are sooo cute and the flower is the symbol for our club!

  3. Anonimo says

    Bella idea x aperitivo x il resto è meglio che ti fai portare al ristorante

    Manu
    0j

  4. Debbie Challenger says

    Any chance there is a recipe in English for this

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...