Bò: tutte e nessuna
Comments 8

Pomodorini confit (e ansia da prestazione)

Pomodorini confit 2

Dopo varie vicissitudini professionali, come alcuni di voi sanno,  mi hanno passata alla categoria dei ‘surgelati’. Lo desideravo da anni, ma sti surgelati restavano sempre in disparte, privi della possibilità di essere accuditi e cresciuti da qualcuno in particolare (cioè me!). A livello di ricettame mi offrono una possibilità di combinazioni espandibili all’infinito (che però è un segno matematico, quindi per me incomprensibile). Voglio dire, si possono surgelare le lasagne, sai che mix di verdure potrei creare? Colorate, fresche e buone al disgelo? Condite, o no, come mi pare?  Ma, c’è un ma: io di surgelati non so nulla, ne so solo di ‘conservati’. E allora, cervello, lavora e lavora. Ecco, nessuna idea, confusione, come se non avessi la minima competenza. Perchè? Perchè le idee mi mollano adesso?! La verità è che la mia vita è rimasta chiusa nelle lattine di legumi e piselli ed è ancora convinta di avere uno spazio un pochino angusto entro cui muoversi. Al supermercato non riesco a visualizzare i freezer, per capire cosa fa la concorrenza, sono enormi e durano corridoi interi e mi distraggono: tè, pensa! La focaccia di Recco surgelata, le brioches surgelate, i fagioli azuki surgelati, i gelati, i pesci, le paste, i sughi… tutto surgelato (certa di aver visto un pesce vivo e parlante, sempre surgelato). Che sia troppo per me?  Ho paura che la testa mi abbandoni ora, concentrata su questa e mille altre cose, che passano e non tornano, perchè crescendo, le cose della vita tornano sempre meno e non le puoi perdere. La verità è che mi sono persa, come l’Andrea di De Andrè, che non sa tornare (ma mica era perso nel reparto gelo dell’Iper, cazzo!).

Pomodorini confit

POMODORINI CONFIT

400 gr di pomodorini ciliegini (meglio se IGP, costosi, ma in genere buonissimi)

2 cucchiai generosi di zucchero

2/3 pizzichi di sale

2/3 pizzichi abbondanti di origano

Se piace: aglio, 1/2 spicchio e olio evo (ma vengono benissimo anche senza)

Lavare i pomodorini, asciugarli e tagliarli a metà. Ricoprire con la carta forno una leccarda e disporre i pomodorini con le metà aperte verso l’alto. Cospargerli con lo zucchero, il sale e l’origano (e se li avete previsti con l’aglio tritato e irrorandoli di olio evo). Mettere in forno nella parte centrale a 120 C° per almeno un paio di ore. Una volta pronti sono un ottimo antipastino, ma sono davvero ottimi anche per condire la pasta, aggiungendo a piacere acciughe, pangrattato, prezzemolo oppure gamberetti o polpettine di carne. (Ps. li uso spesso per farcire i panini… mmm!, nella loro semplicità, spaccano :)

Annunci

8 Comments

  1. anna says

    Dai Mari, vedrai che tirerai fuori un’idea brillante dal cappello (non surgelato)! Son fiduciosa… bacioni anna

  2. Mia cara Mari, io non so niente delle tue vicissitudini, perchè prima in che reparto stavi? Ma soprattutto, che devi farci con i surgelati??????

  3. ahahaha!! Mi fai sempre ridere!! Prestazione da surgelati questa sì che è una novità per la rete!! :-)
    I tuoi pomodorini li infilo in forno qs sera, ho gisuto una confezione che mi guarda con occhi penosi. Bella l’idea di metterli nei panini.
    ciaoooooo

  4. senti dai, non è il caso di piantarla di girare per ipermercati ed iniziare l’inserimento dal mini freezer dell’alimentari sotto casa?!
    e si, questi pomdorini spaccano ;)

  5. ah aaah ! carissima, a furia di girare fra i freezer dei supermercati anche le tue idee si sono surgelate! Coraggio, lasciale a bancale per ora!
    Quando le tireri fuori saranno da sballo, come i tuoi pomodorini! Già provati e approvati! Buonissimi in ogni stagione e occasione…………

  6. ciao mia bella Marinella, che di Fabrizio (de André) sei la Stella… anch’io mi sono persa, e non certo per questioni professionali, o forse si, ma comunque voglia chiamarlo, mi sto lasciando asfissiare da questo momento che ormai perdura da troppo…
    Potrei farti compagnia nei raperti dei surgelati come “suggestion woman” ovvero rappresentare quella clientela a cui serve uno spunto importante per acquistare surgelati, quella a cui servono le suggestioni.. :)
    Ti abbraccio, a presto

  7. Non ti perdere in un bicchiere di ghiacchio (per rimanere in tema)… devi solo evitare il dramma da ansia da prestazione (ah, come ti capisco) e pensare lucidamente e tranquillamente, vedrai che le idee torneranno. E comunque l’idea del pesce vivo, parlante e surgelato a me piace.. ma dà anche consigli geniali di vita? Perché, se sì, sarebbe perfetto! :)

    Un bacione, mia cara

    PS: e mi sa tanto che quel sabato che sai io lavoro… quindi, nisba :S
    Ma il resoconto annuale urge, fosse pure in forma scritta!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...