Primi
Comments 19

Bavette al ragù di pesce (e iGrill)


Regali di compleanno: una cosa che non vi avevo ancora raccontato, ma che sono certa potrà divertivi molto, riguarda uno dei regali che ho ricevuto per il compleanno. Non era un regalo qualunque, era il regalo dell”amico’, esatto, proprio quello. Provenendo da una relazione dove i ragali erano univoci, ossia da parte mia per il vile e da parte del vile per nessuno, avevo enormi aspettative. Devo confessarvi di aver fatto varie ipotesi, la prima e la più quotata era forse quella di ricevere un mazzolone di fiori (non proprio Gerbere, no), oppure un profumo di Jo Malone (un nome a caso, ma anche Chanel, Prada, D&G   avrebbero funzionato alla grande e anche un Erbolario ci sarebbe stato dentro, se proprio). In alternativa mi è venuto in mente un mini week-end da qualche parte, oppure una smartbox per giornata in una SPA, un peluche a forma di gatto, o magari un altro gatto, un libro, l’ultimo cd di Amy, forse una maglietta? Ebbene, ho ricevuto un iGrill. Cos’è, vi domanderete voi? Cos’è, mi sono damandata io prendendo l’osceno oggetto tra le mani? Si tratta di un termometro da arrosto che manda sms quando la carne ha raggiunto la giusta temperatura. Eccellente, se si abita in un palazzo di 500 stanze, forse un po’ meno utile abitando in un trilocale. Devo dire che io sono sommersa di oggetti Apple, che mi propina mio padre copiosamente e per mia fortuna, 
essendo lui un appassionato di tecnologia. Il problema vero è che questa passione non mi è stata trasmessa, quindi l’iGrill è forse l’ultimo oggetto al mondo che avrei potuto apprezzare. Quello che però ho apprezzato davvero, è stato d’aver ricevuto un oggetto pensato apposta per me: ‘lei ama la Apple + lei ama cucinare’. Se fossi stata un uomo (cosa che per mia somma s/fortuna non sono) sarebbe sembrato l’oggetto dei sogni di Mari persino a me. E comunque almeno ha fatto una ‘somma’, il che non è affatto banale.

 

BAVETTE AL RAGU’ DI PESCE

400 gr bavette

2 confezioni di pelati di ottima qualità

500 gr di pesce misto tra totani tagliati a rondelle, polipetti, gamberetti

8 gamberoni

aglio, cipolla, prezzemolo

concentrato di pomodoro

1 acciuga sotto sale

1/2 bicchiere di fumetto di pesce (facoltativo)

1 bicchiere di vino bianco di buona qualità

Fumetto:

1 kg di teste, lische e ritagli vari di pesce (teste di scampi, gamberi, teste e scarti di coda di rospo, scorfano…)

1 cucchiaio di succo di limone

uno scalogno piccolo

1 costa di sedano

1 carota

prezzemolo, timo, alloro

pepe nero in grani

2 dl di vino bianco

Questa ricetta mi è rimasta impressa dopo un corso di cucina sul pesce, ma prima di postarla ho notato che ve ne sono mille versioni, con altrettante mille varianti. Questa non pretende di essere particolare, rispetto alle altre, ma a me piace molto e gli ospiti a cui la ho proposta, non si sono mai lamentati! Comunque eccoci: preparare il fumetto, anche il giorno prima o quando si vuole per averne la porzione necessaria nel congelatore (facoltativo, la ricetta e a piè di post). Tagliare 1/4 di cipolla, 1 spicchio di aglio e farli rosolare in olio evo. Aggiungere il pesce sciacquato, asciugato e tritato grossolanamente (ad eccezione dei gamberoni,  che io privo del guscio e della testa, sfilando il budellino, ma ai quali lascio la coda, a favore della presentazione). Lasciar cuocere il pesce qualche minuto e poi sfumare con il vino bianco e il fumetto, se si desidera utlizzarlo. Cuocere fino a che il vino è evaporato e aggiungere i pelati passati. Salare e pepare e cospargere di prezzemolo. Cuocere il tutto mescolando ogni tanto e fino a che il pesce (i totani in particolare) non sarà tenero. Cuocere le bavette molto al dente e una volta scolate, tuffarle nel sugo e spadellare un paio di minuti a fiamma viva o comunque fino a che saranno cotte. Servire la pasta, dopo aver spolverato ogni piatto con pepe e prezzemolo.

Fumetto:

Mettere in una pentola capace 2 litri di acqua, i ritagli e gli scarti di pesce, tutti privati del sangue e delle branchie, le spezie, le verdure a pezzi e il succo di limone. Far bollire tutto schiumando con l mestolo per 15 minuti. Aggiungere il vino, il pepe e far bollire altri 15 minuti. Filtrare il tutto e utilizzare, oppure conservare porzionato in freezer.

Advertisements

19 Comments

  1. Ciao Mari! Come sempre sorrido, a tratti anche commossa, dalle tue brillanti dissertazioni sulle qualità degli uomini… e prestissimo potremo farlo anche a quattrocchi.

    Buffo, quando ho scelto il forno di casa, mi sono regalata un Miele con la funzione “sonda”, per misurare appunto la cottura della carne. E porcaccialamiseria non ha mai funzionato… forse queste maledette istruzioni/funzioni supertecnologiche che il mio DNA non ama?
    Beh che dire, proprio stasera ho cercato di cuocere una trota da un chilo e mezzo e, dopo un’ora, dentro non era cotta! cosa che una termosonda avrebbe potuto ben segnalare, o magari un IGrill… se lo dico a mio marito posso scometterci per il compleanno :)
    baci!

  2. ahahah mari, quando ti leggo mi viene sempre sempre sempre un sorriso sulle labbra.. che dire di questi uomini…ma dai suona figo l’ igrill..puoi andare in giro dicendo io “c’ho” l’igrill e voi nooo ananananana
    .hihihi non sapevo neanche dell’esistenza di una cosa simile! chssà..magari questo é un regalo (non trovo la parola) anticipatorio??? della serie..il prossimo regalo sarà un castelllo??? hihihhihih :)

    mi gusto il tuo piatto di pasta anche a quest’ora cara! un bacione grosso

  3. oh mamma in effetti però è proprio un regalo che avrebbe potuto pensare solo un uomo :D
    Ma non gli hai detto il nome del tuo blog, vero? :))

    Cmq almeno ci ha pensato e non è mica poco! Bella pasta :)

  4. Dai, il pensiero che ha avuto è stato carino però :)
    E’ sempre bello leggerti, fai sempre sorridere, anzi perchè non scrivi di più? ^^

    Ho già mangiato, ma questa pasta è troppo buna e fa tornare di nuovo fame!

    Buona settimana mia cara, ti abbraccio forte :*

  5. Dai, almeno va premiata l’originalità ed il fatto di aver fatto un regalo pensato…non riesco ad immaginare la tua faccia quando hai spacchettato il regalo.
    Baci

  6. La Vale says

    A noi l’ “amico” ci piace. Sempre di più! (e soprattutto non è pazzo. che al giorno d’oggi………..)

  7. molto carino il termometro che manda gli sms, mi piace!
    il bello di ricevere regalie non farli solo, ti capisco…
    le bavette? ottime, adoro il pesce!
    buona settimana

  8. Ciao Mari! Tranquilla, anch’io ho una collezione di regali di miei ex, totalmente inutili – e non parlo solo dei regali – che conservo perché mi fanno tenerezza e che col senno di poi mi fanno un gran ridere! A parte tutto questo , vorrei davvero complimentarmi con te, per quello che scrivi e per come lo scrivi, sei una persona davvero originale, una con cui non ci si annoia mai – anche tra i fornelli! Un abbraccio grande cara!

  9. Beh si sa che gli uomini non arrivano subito su certe cose, però è stato molto carino, dai, non è proprio un regalo romantico, ma forse ci può ancora stare. per lo meno potrai cucinare arrosti mentre chessò scendi sottocasa a comprarti dei fiori:)
    Baci Susy

  10. Non sapevo che esistesse l’iGrill, mi ha fatto sorridere l’idea di un termometro che manda sms per segnalare la raggiunta temperatura! ^_^
    Le bavette sono deliziose!
    Baci
    Giovanna

  11. Già ci sono tutti gli sms delle pubblicità ci mancava pure il termometro! Mah… Riciclalo:-) il tuo piattino e’ delizioso! Baci

  12. Hihihihih, ohhhhh finalmente adesso potrai farti il bagno in santa pace mentre l’arrosto continua a cuocersi in forno :)))!!
    Che dire, non so se sia meglio questo o una tajine per dieci persone (che non sono neanche sicurissima sia effettivamente per cucinare o solo espositiva…) che è così grossa che non entra neanche nel forno e così pesante che quando l’appoggio sulla mia cucina economica ho paura che me la smonti, dieci persone che tra l’altro nella mia cucina non ci starebbero neanche in piedi e soprattutto da parte di un uomo che non ama l’etnico!!Se sono stata contenta di riceverla? In realtà sì, contentissima :))!

  13. Considerando la mia antipatia per la carne e che non cucinerò mai un arrosto in vita mia…regalo utilissimo dire. Arrivato dritto e di diritto in cima alla lista dell’inutile indispensabile! Però almeno si è impegnato a pensare a qualcosa che riunisse in se le tue passioni e non è poco. Sorvolo sui regali della talpa…quando se ne ricorda! Mi rifaccio le papille con le tue bavette, sul ragù di pesce mi ci fiondo ^_^ Un bacione, buona giornata

  14. Oh, finalmente ci sei arrivata che un regalo pensato e frutto di una somma (per quanto a volte 2+2 possa non fare 4) sia già un’ottima cosa?!
    Tu considera che uno dei primi regali del mio ex fu il motore per l’Imperia.. quando ho visto quel regalo avrei voluto saltargli alla giugulare (soprattutto perché all’epoca non è che fossi così intrippata di cucina), ma vedi che alla lunga ci aveva visto giusto.. certo, non avevo visto giusto io sul fidanzato, ma questa è la proverbiale “altra storia” ;)

    La tua pasta al ragù di pesce, invece, non può che piacere a tutti… a me in primis :)

  15. dunque questa dell Igrill mi sembrava quasi una barzelletta!!!se non altro vince per origilità!!!
    Grazie per essere passata da me,è sempre un piacere!
    Queste bavette promettono molto bene,e visto che x mio marito qualcosa di speciale = pesce…le farò senz’altro!!!
    E a proposito di castagne io da quando ho scoperto queste Montella faccio l’investimento (12 € kg) ma con soddisfazione!intanto sono TUTTE intere a parte qualche rara eccezione,mentre quelle confezionate sono per lo più rotture…e poi dopo l’ammollo e la cottura raddoppiano quindi in prezzo è ottimizzato,e sono molto più pratiche che mettersi as bucciare quelle fresche!io le compro al mercato,sfuse….
    fammi sapere…da te mi aspetto scintille!!!un abbraccione,Marika

  16. Io non ti conosco…ma mi devi credere…leggendo il tuo articolo…sembrava quasi di vederti! :D:D Hai espresso chiaramente il tuo stato d’animo davanti a quel regalo! ahahaha troppo forte! :) Auguroniiiiiiii (in ritardo)! Notte!

  17. Beh in effetti ci ha pensato!! :-)) (e l’iGrill potresti sempre rifilarlo a tuo padre alla festa del papa, magari era l’unica iGadget al mondo che non aveva :-)) Ma sopratutto, bestialmente in ritardo quanto di cuore: Buon Compleanno! :-)

  18. Pingback: Boeuf Bourguignon e regali di compleanno « Chat à poche

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...