Pane e Co.
Comments 20

Cupcakes salati (e considerazioni generiche sulla normalità)

Mentre prendevo il caffè in un bel bar questa mattina, ho conosciuto un ragazzo affabile che si è messo a chiacchierare. Carino e sorridente, mi ha messa subito di buon umore. Dopo 5 minuti di conversazione mi ha confessato di essere un attore porno (era decisamente il minimo che mi potesse capitare a conclusione di settimana). Non che ci sia nulla di male nella sua professione, ma da quell’istante non sono più riuscita a guardarlo in modo normale, gli occhi mi andavano da tutte le parti, assolutamente posseduti da volontà propria. Per mettermi  a mio agio, ho chiesto una spremuta, poi un bicchiere di acqua e infine una brioche, ma mentre mi parlava, mi sembrava ci fossero doppi-sensi ovunque, in ogni parola: ”Si, è dura avere due lavori, ma nella vita basta spingere un po’ per ottenere quello che si vuole”  (Fermo! Ti prego, non aggiungere altro!) ” Sono laureato in lettere, ma era come se i vestiti mi andassero stretti (uh…), dovevo cambiare vita e darci dentro” (Ok, basta, per piacere!). Bè, fatto un ultimo grande sorriso di circostanza e dopo aver dovuto insistere par pagare i 13 € della mia colazione, me la sono data a gambe. Tornando a casa riflettevo sul fatto che aspirare alla ‘normalità’ sta diventando un po’ limitante, sia per via della fauna che popola i bar il sabato mattina, sia perchè non è detto che un ingegnere gestionale sia poi meglio di un attore porno.

CUPCAKES SALATI

500 gr di farina manitoba

1 cubetto di lievito di birra

1 uovo intero

50 gr di olio di oliva

250 gr di latte

10 gr di sale

30 gr di zucchero

200 gr di hemmental

200 gr di prosciutto cotto oppure pancetta

Sciogliere il lievito nel latte appena intiepidito. Mettere la farina nell’impastatrice, aggiungere lievito e latte, l’uovo, l’olio e lo zucchero. Impastare qualche secondo e poi aggiungere il sale. Impastare ancora per 3/4 minuti, poi prendere la pasta e lasciarla lievitare per 60 minuti. Nel frattempo tritare il formaggio, nel mixer o con una mezzaluna. Una volta pronta, stendere la pasta in una sfoglia rettangolare di circa 5 mm, farcirla con il formaggio, stendendolo bene e schiacciandolo con il palmo perchè sprofondi nella pasta e infine ricoprire il tutto con le fette di prosciutto o pancetta. Arrotolare la pasta prendendo l’estremità lunga e ripiegandola su se stessa. Con un coltello tagliare il rotolo ottenuto a fette di circa 2 cm e adagiarle dentro pirottini colorati da muffin, facendo in modo di spingerne il centro verso l’alto, affinchè fuoriesca un poco e lievitando in cottura possa poi assumere la forma della ‘montagnetta’. Lasciar lievitare per altri 30 minuti e poi infornare a 180° per 30 minuti circa. Servire le tortine fredde, come aperitivo.

Annunci

20 Comments

  1. Enza says

    Ho riso un quarto d’ora…. Onestamente mi sarei aspettata una ricetta con protagonista una salsiccia degna di Rocco, in onore della giovane promessa… Ti adoro a dir poco.

  2. Ehm…un tantino imbarazzante la situazione!!! Credo mi sarei sprofondata dopo essere diventata rossa stile peperone abbrustolito! Meglio i cupcakes :D Sono bellissimi, sembrano delel rose. Complimenti. Baci, buona domenica

  3. Solo te certi incontri, bisogna proprio si cominci a frequentare bar insieme :) ci si sente con più calma, per ora baci a profusione

  4. Ok la prossima volta che torni in quel bar portami con te ^_^ scherzi a parte meglio che mi fermo ai cupcakes!

  5. Ciao!! sono ritornata l’altra volta ho lasciato il commento ma mi ha messo in anonimo, devo dire che anche queste delizie mi fanno venire una fame! per il resto devo dire che l’incontro con l’attore porno ha veramente dell’assurdo, sicura che non ci fosse qualche candid camera

  6. Ragazze è stato davvero imbarazzante, ma col senno di poi, anche divertente.

    @Susy, non so come mai ti abbia messa in ‘anonimo’, io sono risalita al tuo blog senza problemi, come fatto per gli altri… fammi sapere se capita di nuovo!
    @Sunflower, mi piacerebbe avere la tua compagnia la prossima volta che andrò in quel bar, chissà davvero chi potremmo incontrare….. e le brioches sono divine, anche non incontrassimo nessuno!
    @Reb, si, mi piacerebbe tanto, sempre e quando vuoi.
    @Note di cioccolato, in effetti sono sprofondata, tanto da correre a casa a rintanarmi in cucina a fare cupcakes!
    @Enza, ridi, ridi! Sai che presto riderò io (di te :)

    Un abbraccio a tutte e grazie dei pensieri.
    Mari

  7. ahahah! Io mi imbarazzo un sacco su queste cose, penso che sarei diventata subito rossa ad ogni doppio senso! :) Che poi alla fine doppiosenso non era però!

    cupcake particolarissimi, sono troppo belli!

  8. Credevo toccassero solo a me… ahahah..
    Bellissimi questi cupcake, te li copio sicuramente e li posto anche sul blog.
    Intanto ti metto nel mio blog roll, mica mi posso perdere le tue (dis)avventure :)))

  9. Ahahaha! Sto ridendo tantissimo! :D No, veramente una chicca questa, per non parlare dei doppi sensi. Probabilmente hai ragione, nulla è “detto”. Però, ecco, diciamo che io amo la tradizione, in cucina come nella vita. C’è sempre spazio per la trasgressione e per la creatività, ma che si limiti a qualche estemporaneo vezzo ancorato a una solida base. Non per niente, sto con un ingegnere :D

  10. Cupcakes semplicemente adorabili!
    Appena metto le mani in pasta, li provo sicuramente al prosciutto cotto.
    Infallibili e profumati per qualsiasi occasione; un po’ meno infallibile il pornostar, seppur tu ti sia divertita.
    Probabilmente mi sarei comportata al tuo stesso modo ( ‘cidenti ai doppi sensi ) ma, quanto meno, ha avuto la decenza di non proporti qualche barzelletta sulle dimensioni del… beh, penso sia chiaro cosa ( muoio! ) come invece accadde a me in un incontro neutrale ( ma catastrofico ).
    Spero possa rallegrarti un pochino, mia cara: e se proprio ti senti sfortunata, allora lo siamo in due. Felicemente!? Chissà, meglio ridere, forse… =).
    Un abbraccio stretto mia cara e una grattatina a ciascun micio.

  11. …doppi sensi a colazione,e cupcakes ma salati…per stravolgere la, cosiddetta, “normalità”.

  12. Esatto Giovanna, hai colto la vera essenza del ‘muffin salato’ e sostanzialmente di tutto quello che mi sta succedendo :)

    @CarlottaD, ci devi delle spiegazioni… in che senso ‘toccano solo a te?!’ e adesso lo voglio sapere però!
    @Kitty… la mia musa… non di bar, ma di ricette!
    @Doriana: chiaramente ti invidio l’ingegnere, potessi averne uno io al posto dei vili e degli attori porno… e degli attori porno-vili, che mi auguro di non conoscere (ma non lo escluderei, conoscendo me e le iellature dell’ultimo periodo :)
    @lerocher: che ci siete sempre, e non fate sentire mai soli e mai vuoti!
    @chamomile e chatapoche, che si parlano per assonanze, quando mi racconti del ‘barzellettaro’ senza buon gusto?!

  13. Noooo non ci credo!!! In effetti, posso capire il tuo imbarazzo!!
    In ogni caso questi cupcake credo che facciano tranquillamente riprendere da questi scossoni mattinieri..BUO-NI-SSI-MI!! :-)
    Un bacione!!

  14. Mia cara Chatapoche vuoi proprio sconvolgerti l’anima! Non che ciò ti produca effetti collaterali negativi, considerando questa deliziosa ricetta al contrario, ma non credi che tu abbia già dato troppo!?
    Ironia a parte, un barzellettaro davvero poco professionale ( oltre che manchevole di gusto ), perchè se al primo incontro ha sfoggiato la suddetta barzelletta “ad effetto”, al secondo ( sì! Gli ho dato un’altra opportunità ) si è auto-silurato per l’eternità, stroncando il rapporto su cui mi ero sbagliata fin dall’inizio. Come avrai ben inteso, dunque c’è ben poco da raccontare, nemmeno lo sfizio di una merenda “anormale” visto che abbiamo soltanto passeggiato e letto il mio oroscopo ( nel vano tentativo di capirmi !? ).
    Fatto un mea culpa, vado avanti più corazzata di prima e vivo come la lavanda.
    É tutto così strano, non trovi? Dovrei ribaltare anch’io qualche ricetta, da un giorno all’altro; può darsi che la mia scarsa competenza nei rapporti compensi il livello della mia cucina.

    Ti ringrazio per il commento che hai lasciato: sono contenta che il plum cake abbia dato qualche effetto positivo, ma ancor più sapere del maglione che indossavi, e che per qualche strano caso del destino è di uno dei colori che preferisco. Sarà bello senz’altro, anche tutto pieno di buchi!
    Chamomile e Chatapoche… che mistero grandioso.

    Sarò anche chamomile, ma ti dedico volentieri un bouquet di fresie ( amicizia duratura ) per ciò che spero tra noi, dalie ( dignità ) per chi dimostri di essere e celidonia ( gioie future ) per il futuro che ti auguro.
    Un sorriso mia cara ( e spero anche qualche risata ).

  15. sicuramente l’attore porno è più interessante di un ingegnere…:D
    voluttosi i tuoi cupcakes :)

  16. però dai è il bello della vita e alla fine adesso ripensandoci riderai!anche io ne conosco uno che è uno spasso, un vero personaggio “atipico” o normale nella società di oggi?!che buona questa ricetta, direi originale e sfiziosa!

  17. esteticamente bellissimi… proverò a farli sicuramente! grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...