All posts tagged: fiori di menta

Pinzimonio melone e mela-verde alla ligure (e cenetta sul tetto)

Settimana scorsa sono andata a cena dalla mia migliore amica. Ha un appartamento meraviglioso, una mansarda in pieno centro storico con terrazzino ricavato nel tetto che affaccia sui tetti di Milano dall’ottavo piano. Non vi posso descrivere quanto sia bello, bello e mini! Volevo assolutamente mangiare fuori, ma effettivamente in 4 era un po’ complicato: abbiamo cominciato ad incastrarci uno nell’altro,  pure un po’ nervosetti dopo la giornata di lavoro, con la nostra ospite alle prese con pentole e padelle, apparecchiatura e spostamento di tavolino, tutto contemporaneamente. Appena ci siamo seduti, Fra ha rovesciato la bottiglia di acqua sul tavolo che si è rapidamente svuotata sulle gambe del ragazzo della Nene (impassibile lui ha fatto ritorno in balcone con un paio di bermuda, per poi cominciare una lunghissima caccia alla zanzara che lo ha visto perdente per i primi 6 round: zanzare 10 – Luca 2; abbiamo deciso infine di fare la doccia con l’Autan ed è andata meglio: Autan 10 – zanzare 5). La pasta alle verdurine era ottima, ma continuavamo ad urtare oggetti …

Torta ripiena con fiori di menta e monologo

‘Mari, ma la lavastoviglie è piena di roba sporca o pulita?’ Un uomo con un piatto da lavare in mano apre la mia lavastoviglie, solo dopo aver fatto la domanda, la richiude e ripete:  ‘Mari, ma la lavastoviglie è piena di roba sporca o pulita?’. ‘Scusa, ma non hai semplicemente visto se le stoviglie sono da lavare o no? Certo, bisogna avviarla, è piena di piatti sporchi!’ ‘Mari, ma i tuoi piatti sono puliti anche da sporchi, ecchevvuoi da me? Guarda, guarda questo bicchiere… ti pare sporco?’ -‘Se guardi i bicchieri dell’acqua è ovvio che non capisci! Guarda la pentola!’ – ‘Quale di preciso?’ -‘Quella che sta nel baule delle mia macchina….’ -‘Ah, allora il piatto per il momento lo appoggio nel lavandino’. L’uomo in questione trotterella sereno verso il divano e mi lascia col mio piatto a domandarmi se è una tattica per non riempire la lavastoviglie oppure se nella testa ha tanti sonagli che scodinzolano la Lambada al posto di un cervello vero. Però, incredibile, l’uomo in questione mi fa sorridere. Un tempo …