Antipasti
Comments 12

Aperitivo romantico in balconcino (e duro rientro)

Lunedì scorso sono rientrata in ufficio e la settimana non è stata leggera e spiritosa come avevo pensato: nuova legislazione = 100 etichette da correggere e far ristampare alla velocità della luce, con valori nutrizionali rivisti, eliminazione di claim, aggiunta di note di vario tipo. Sticazzi, non vi potete immaginare e nemmeno io, visto che non mi aspettavo di trovare nulla del genere al ritorno, ancora rilassata e fresca d’abbronzatura. Caldo? E chi lo ha sentito, sono sempre stata chiusa in ufficio al fresco (nel senso che di prigione trattavasi). Il senso di ‘ancora vacanza’ lo ho avvertito solo al rientro quotidiano a casa, dopo la canonica oretta di ripetitiva radio in macchina e autostrada A4, verso le 20, trovando parcheggio sotto casa – stile ricca hollywoodiana – trovando la casa pulita e ordinata (frutto di: gatti ancora al mare, cene senza spadellare, cene in 2 e non in 4 o 6: amici perlopiù ancora via) e niente panni stesi, visto che tra il prelievo dalla lavatrice allo stendino, erano già rinsecchiti e asciutti, pronti per il lancio (e stallo di un mese min.) nel cestone dello stiro. Comunque Milano in questi giorni è meravigliosa, calda è vero, ma vivibile, come se fosse finalmente in grado di accoglierci tutti (essendo 1/5 del normale). Morale della favola: l’ufficio non perdona mai, Milano è troppo piccola, domani è lunedì, odio il tormentone del Pulcino Pio, sparategli!

Aperitivo romantico per scordare tutto? Magari eccedendo un pelo con il Berlucchi?                                                                              Yes, I am!

 

SALMONE MARINATO CON BIS DI ZUCCHINE

Per il salmone marinato

250 gr di carpaccio di salmone al naturale (fresco, meglio, o sottovuoto)

1 ciuffo di aneto o finocchietto

1/2 bicchierino di aceto di vino bianco

1/2 limone

1 cucchiaino di zucchero

sale

pepe rosa

Compro il carpaccio di salmone all’Iper perchè mi garantiscono che è stato abbattuto ed è sempre confezionato e venduto in giornata, fino ad ora non ho mai avuto alcun problema e mangio quintali di pesce crudo e marinato. Speriamo continui così (corna!). Porre le fette di salmone sovrapponendole il meno possibile in una pirofila. Irrorarle con l’aceto, il succo di limone e cospargerle con lo zucchero. Aggiungere infine le foglioline di aneto (io non avevo che prezzemolo). Lasciar marinare coperto da una pellicola in frigo, 10 minuti per parte. Scolare il pesce molto bene e condire con sale e grani di pepe rosa. In questo caso ho messo qualche grano di pepe direttamente nella marinatura e poi ho servito il pesce arrotolando ogni fetta su se stessa in modo che somigliasse, ok, molto vagamente, ad una rosa.

Per le zucchine croccanti 

1 zucchina grande e fresca

1 bicchiere di aceto di vino rosso

5 cucchiai di maionese

3 cucchiai di yogurt magro

sale e pepe

Dopo averla ben lavata e privata di calotta e sederino, tagliare la zucchina a julienne, più finemente possibile. Metterla in un piatto fondo e ricoprirla di aceto. Coprire con la pellicola e mettere in frigorifero a macerare, mescolandola di tanto in tanto, per almeno un’ora (se non si tratta di una julienne bella fine – io sono impedita – anche qualcosina in più). Scolare poi la zucchina e sciacquarla. Asciugare i fili con un panno pulito. Salare ed unire la maionese e lo yogurt. Mescolare bene il tutto e lasciar riposare in frigo almeno 30 minuti. Ha la stessa valenza di una insalata russa o capricciosa.

Per le zucchine a dadini in salsa al basilico

1 zucchina grande

1/2 spicchio di aglio

1 mazzetto di basilico

2 cucchiai di grana

2 cucchiai di pinoli

1 cucchiaio di latte

olio di oliva

sale

Tagliare la zucchina a cubetti dopo averla lavata e mondata. Soffriggere la zucchina in olio con mezzo spicchio di aglio a fuoco vivace. I cubetti devono risultare croccanti e non mollicci. Nel frattempo frullare nel bicchiere del minipimer il basilico, aggiungendo poi i pinoli, l’olio (continuando a frullare), poi il formaggio e infine il latte. Salare. Unire la salsa al pesto alle zucchine solo una volta che si sono intiepidite. Assaggiare e se serve aggiungere del sale e servire come accompagnamento a carne o pesce.

Con questa ricetta partecipo al contest della mia adorata Cinzia e della bravissima Valentina: Colors & food, what else!

Annunci

12 Comments

  1. Che delizia… buonissimo questo salmone… complimenti! Il rientro è duro, eccome se è duro… io non sopporto più l’afa, mi sento debolissima… quando arriva l’autunno?! Un bacetto! :-* :-*

  2. ahahahah!! Mi fai troppo ridere! Era da un po’ che non passavo dalle tue parti ma ora ti ho inserito nella blogroll così non mi perderò più un post. Milano è fantastica ad agosto e te lo dice una che è da due anni che non la lascia neppure per un giorno :-)
    Il tuo aperitivo è da leccarsi i baffi.

  3. ciao! ho appena scoperto il tuo blog e mi sembra geniale..mi sembra di vedermi in molti aspetti!!! le zucchine cosi devonoe essere spaziali.. passerò presto a trovarti! vale

  4. Siiiiiiii! E’ per me questo bellissimo post!
    Mi piacciono molto queste fotine in grigio, di massima eleganza in contrasto con il “rosa-rosae-rosis” del salmone! Peccato il tuo rientro un po’ traumatico, ma giuro che questa settimana sarà migliore vedrai.
    Io rientro domattina e onestamente sono già stata “ribaltata” da un corso di quasi tre giorni, una roba relativa al Lavoro su di sé, che sono spossata di brutto, anzi potrei anche star meglio nella normalità rassicurante dell’ufficio.
    Spero solo funzioni l’aria confezionata :))
    un bacio, cara la Mia Marinella Bella, ti strigo e spero di incontrarti presto!
    GRAZIE per esserci anche questo mese

  5. Ma che bella mis en place! immagino che sia arrivato il tavolino in balcone… Ci vediamo presto gioia mia, un pò del mio Alfie ha voglia di abbracciarti. Bacio

  6. ciao belin! come stai? già stressata ti trovo ehehehe … anche io mi sono goduta milano vuota ed ora che sono tornati tutti grrr vien voglia di cacciarli via :) magari la prima settimana é stata un incubo ma spero che questa lo sia un pochino di meno! un bacione grande..e continua con gli aperitivi de-stressanti e relaxosi :) ah io ho cambiato url al blog – sito tutto mio! bacio

  7. Temo ( ma nemmeno troppo via) d’esser rimasta l’unica a non sapere chi sia sto dannatissimo pulcino. E me ne beo anche!
    Bentornata Mar!

  8. Monique says

    Bella scoperta il tuo blog…le tue ricette , foto comprese, sono di un’eleganza piacevolissima….Complimenti

  9. Caraaa! Sempre magnifica nei tuoi racconti! :) Adoro queste foto e questo Aperitivo very chic! :) UN bacione e tranquilla che prima o poi le vacanze ritornano! :D solo che in quelle Natalizie Milano sarà un pò meno vivibile… causa 6/5 della popolazione!!! :P

    Vevi :)

  10. Anche Torino (seppure caldissima, fino a qualche giorno fa) era meravigliosamente sgombra e vivibile.. ora sembra novembre, ma qualcosa di positivo c’è sempre… si riaccende il forno!!

  11. Non ho mai ascoltato la canzone del Pulcino Pio, sì, sono un uomo fortunato.

  12. Molto bello il blog… però aspetto nuovi post, è da troppo tempo che non ci sono aggiornamenti. Vabbè, intanto mi sono iscritto ai feed RSS, continuo a seguirvi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...