Torte e biscotti
Comments 24

Una Notizia vera per uno Strudel tarocco

Bè è arrivato il momento di comunicare che la scapestrata Mari ha una relazione (con un uomo, non solo con se stessa, che vi avrei parlato piuttosto di crisi di coppia). Già: basite pure tutti e chiedetevi di chi si tratti, ecco a voi il notizione della settimana. Partita in sordina, la faccenda si sta facendo delicatamente interessante, anche se mi sento ancora troppo ammaccata per ballare nuda sul balcone in atto di giubilo (o in divisa da Bourlesque o pure con il cappotto). Per ora non aggiungo altro, mettete caso che la cosa finisca domani? Vi avrei scomodati tutti per niente e trattandosi di me potrei sempre scoprire qualcosa di assurdo sul suo conto (oppure sul mio), chessò qualche nevrosi particolare, qualche famiglia in giro, qualche rapina in banca con omicidio… magari è una ex donna (il che sarebbe solo un guadagno, probabilmente). Sta di fatto che adesso questa persona c’è e non ho la minima intenzione di pensare a domani, dopo-domani, al  futuro in genere, figuriamoci al  passato fottutello. Questo, naturalmente, fa di me una mini-blogger soddisfatta.

Evitate critiche alla ricetta, lo so, si commenta da sola… ma proprio mi manca il tempo per fare le cose diversamente.

STRUDEL (ASSOLUTAMENTE TAROCCO)

1 confezione di pasta sfoglia (ragazzi… lo so, lo so…)

2 mele grandi

30 gr di pinoli

50 gr di uvetta sultanina

40 gr di gocce di cioccolato

50 gr di marmellata di albicocche

4 cucchiai di pangrattato

1/2 bicchiere di rum

3 cucchiai di zucchero

zucchero a velo

Tagliate le mele a dadini, dopo averle tagliate, sbucciate e ‘denocciolate’ :) Porle a bagno nel rum, insieme ad un cucchiaio di zucchero per 30 minuti. Nel frattempo far rinvenire l’uvetta in acqua tiepida per 15 minuti e poi strizzarla ed asciugarla. Srotolare la pasta sfoglia (io uso senza problemi anche quella tonda) e cospargere il centro con la marmellata.Scolare le mele e asciugarle brevemente con un panno da cucina. Aggiungervi lo zucchero restante, i pinoli, le uvette e le gocce di cioccolato. Mescolare bene e disporre il composto nel centro della sfoglia, sopra la marmellata. Spolverare con il pangrattato e chiudere i 4 lati della sfoglia sopra al ripieno, facendoli sovrapporre e aderire bene. Rovesciare il ‘saccottone’ e metterlo in forno per 40 min a 180°. Togliere dal forno quando sarà ben dorato. Lasciar intiepidire e solo allora cospargere di zucchero a velo.

Advertisements

24 Comments

  1. bene cara amica prenditi le piccole soddisfazioni del momento e non pensare a domani, vivi il momento e fottitene del passato :D
    e mangiamoci una bella fetta di fake-strudel :P
    ps pensavo lo puoi sempre prendere per la gola… o in un senso o nell’altro :)
    baci!

  2. Marinella cara … un incontro è sempre un incontro, lasciati andare.
    Ti regalo una chicca da Faccialibro (FB) dove ogni tanto trovo qualche perla di saggezza (oltre che pirla di ogni forma e tipo) …

    ‎”…e mi innamorai non di come eri,
    ma di come apparivi ai miei occhi:
    mi innamorai di un mio errore.”

    Mi sa che ci cadiamo tutti in quell’errore … ma perchè poi cercare la perfezione???(aggiungo io).

    Mi sa che l’ora tarda produce effetti collaterali incredibili sulla mia persona.
    Inverto la polarità e vado a sdivanarmi (ovvero dicasi catapultarmi sul divano a fare zapping compulsivo finchè lessa la palpebra crolla sfinita più di me).

    Ciao splendore sorridi e non domandarti, magari la risposta c’è e non la vedi, smack Ornella.

    P.S. mi sento buona e te ne regalo un’altra:

    Posa la penna, piega il foglio, lo infila in una busta.
    Si alza, prende dal suo baule una scatola di mogano, solleva il coperchio, ci lascia cadere dentro la lettera, aperta e senza indirizzo. Nella scatola ci sono centinaia di buste uguali. Aperte e senza indirizzo.
    Ha 38 anni, Bartleboom. Lui pensa che da qualche parte, nel mondo, incontrerà un giorno una donna che, da sempre, è la “sua” donna.
    Ogni tanto si rammarica che il destino si ostini a farlo attendere con tanta indelicata tenacia, ma col tempo ha imparato a considerare la cosa con grande serenità.
    Quasi ogni giorno, ormai da anni, prende la penna in mano e le scrive.
    Non ha nomi e non ha indirizzi sulle buste: ma ha una vita da raccontare.
    E a chi, se non a lei?
    Lui pensa che quando si incontreranno sarà bello posarle nel grembo
    una scatola di mogano piena di lettere e dirle:
    – Ti aspettavo.
    Lei aprirà la scatola e lentamente, quando vorrà,
    leggerà le lettere una ad una e risalendo un chilometrico filo di inchiostro
    si prenderà gli anni – i giorni, gli istanti – che quell’uomo,
    prima ancora di conoscerla, già le aveva regalato.
    O forse, più semplicemente, capovolgerà la scatola attonita davanti a quella
    buffa nevicata di lettere sorriderà dicendo a quell’uomo:
    – Tu sei matto
    E per sempre lo amerà.

    da “OceanoMare”
    di Alessandro Baricco

  3. Tesora, ma che bella notizia! Eh, è periodo di incontri, di scoperte, di ritorni ai 14 anni anni (su quello mi riferisco essenzialmente a me stessa… su di te NIN ZO)…
    Non voglio nemmeno io pensare al domani, al dopo-domani o al passato.. al momento l’ultimo l’ho cancellato, mentre qualche pensiero ai primi due, lo ammetto, ogni tanto mi scappa (insieme a 1200000000 di pippe mentali a caso) ;)

    E vabbè, il Dio dello strudel ti perdonerà… in fondo, se il tempo non c’è non ce lo si può inventare, no?!

  4. la nostra amica comune caterina mi ha consigliato questo blog. Veramente carino, complimenti! Questo strudel per tarocco che sia sembra delizioso…e la tua nuova storia d’amore è così romantica! Passa da me se ti va.

  5. Io lo strudel lo faccio sempre con la pasta sfoglia, perchè se lo faccio così viene divorato, altrimenti non dico ignorato, ma quasi! quindi questo strudel lo mangerei subitissimo e so che è buonissimo..e.. per il resto, son contena per te, mia cara, non pensare a niente, ma viviti tutto al massimo. :)

    A presto, un abbraccio :*

  6. :)) succede a tutti prima o poi, ti distrai un attimo e…zac…ti ritrovi un uomo accanto!! :))

  7. Allora…per scaramanzia…ti faccio tanti auguri in sordina sottovoce ma a squarciagola grido “voglio una fetta di strudeeeeeeeeeel” :D! Tarocco o no importa poco, io so solo he è magnifico. Goditi questo momento in tutto e per tutto vivendo alla giornata. Domani…si vedrà ;) Un bacione grande

  8. Brava Marinella!
    tra l’altro vedo da fb che oggi è proprio il tuo compleanno, quindi tantissimi auguri!!
    Buon festeggiamento ;)

    Lo strudel sarà stato spettacolare, con tutte quelle cose buonine all’interno!

  9. Dai, perdoniamo la sfoglia tarocca. Quella si perdona perchè è lunga da fare. Non ti avrei perdonato la pastafrolla, ma anche io tengo la pastasfoglia in frigo per le emergenze e quando è vicina a scadenza ci faccio degli antipastini improvvisati! Ti dirò di più, una volta ho portato a casa di amici un millefogli fatto con la pastasfoglia pronta (1. non avevo tempo di farla homemade, 2. alcuni invitati mi stavano sulle scatole 3. non avevo l’ispirazione e l’amore per preparare qualcosa di buono per quelle persone) ed è venuta buonissima! Quindi, non fasciarti la testa!

  10. stella says

    wow stra wowowowwowwowoo! Senti allora in bocca al lupo per la tua relazione :-)
    E poi perchè tanto tarocco sto strudel? Perchè hai usato la pasta sfoglia comprata?
    Embè sempre strudel è ;-)

  11. Ma è una splendida notizia!!!! Goditi il presente e vivilo senza troppe seghe mentali…intanto quelle arrivano prima o poi da sole, non cercarle adesso! :-) Se poi nn arrivano tanto meglio! Sono proprio felice per te Mari! In quanto allo strudel…mica c’è da vergognarsi se si usa la pasta sfoglia confezionata…io almeno non mi scandalizzo dal momento in cui ne faccio largo uso e consumo (non l’ho MAI fatta in casa, sempre comprata già pronta)…ora che mi sono sputtanata mi metterete alla gogna??? Eheheheh….

  12. woww! daii che bella notiziona. fa sempre piacere sentire queste cose :) sono felice per te e spero che sarà una storia duratura. però mi fermo qui prima di gufare qualche cosa :) eddai ammettilo che non hai tempo xke questo nuovo uomone é un bel figone :) ahahahahah bacio

  13. Ma senti senti!! Direi che qualche indizio già mi era pervenuto dai post precedenti…cooomunque, sottosottovoce e senza far troppo vedere l’entusiasmo esulto per-e-con te.. che poi non lo si fa vedere, ma so che dentro è come se balleresti nuda sul balcone.. :-D sbaglio!?!?
    Eddai ma per una volta ce lo concediamo uno strudel tarocco…dopotutto quando gli impegni aumentano (…) qualcosa si tralascia.. (ad esempio un sfoglia preparata in casa..) !!
    Bacioniiiiii
    ps. ma ieri era il tuo compleanno?!? Auguri stellinaaaaaa!!Qualche desiderio è stato esaudito..?

  14. il tuo strudel sembra buonissimo anche se è “tarocco”… ne prenderei una fettina volentieri! :) a presto, buona giornata! :)

  15. Comunque è un buon inizio…per il resto …chi vivrà vedrà! ;)
    Ti abbraccio forte e ti auguro Buon Compleanno!

  16. chi ben comincia….
    sono felice sai? tanto!
    Ti abbraccio
    P.s: sai quante cose tarocche faccio io che comunque mangiamo alla stragrande, eheheheh?!

  17. Ma chissene dello strudel. L’amore, è cieco ;) [al massimo, tocca accompagnarsi ad un’oculista]

  18. hihihihih il segno tutti gli ingredienti, anche una confezione di pasta sfoglia marca “lo so!” ^_*
    Parlerò a bassa voce per mantenere l’intimità del momento e della confidenza, la pasta sfoglia non l’ho ancora mai fatta per cui… hai scelto la mia preferita! e sotto voce per sotto voce aggiungerò, EVVAIIIIII alla grande :)

    Tiziana

  19. Mia cara Mari, che bello leggere queste notizie prima di andare a letto! Anche se ora morirò dalla voglia di sapere il seguito della storia (sì, proprio come una zitella curiosa!!), voglio solo dirti di goderti questo momento e, sopratutto, divertirti il più possibile.
    baci
    Camy

  20. Che bella notizia!! Non disperare e vivi giorno per giorno. Il resto verrà da sè! complimenti per la ricettina!

  21. ..e dunque, a che punto siamo con i preparativi? Immagino che ci sarà anche lui, che spero tanto non sia “taroccato”… ma piuttosto “uno vero”! bacio

  22. Matteo Melzani (@Melzani_M) says

    Ma complimenti! brava Mari!
    Eddai non dire che è uno strudel tarocco solo perchè hai usato la sfoglia già fatta (io se no cosa dovrei dire che ne ho sempre una confezione in frigo?!?)
    Un abbraccio, a presto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...