Torte e biscotti
Comments 23

Pancakes e nervi a fior di pelle

Certi giorni partono bene, altri meno. Durante le ultime 48 ore ho avuto picchi di nervosismo che a stento potrei descrivere. Senza una ragione evidente o apparente, senza una causa interiore, mi sento così isterica da dare la scossa a tutto: cosa che per altro succede,  con conseguente capello all’insù effetto presa elettrica e ulteriore attacco di nervo, cercando di raccogliere i maledetti capelli rivoltosi dentro ad un elastico. Mi sento insomma un po’ come il Coyote che insegue lo Struzzo ma viene colpito da un fulmine e resta lì come un cerino pirla, tutto nero. Avete presente? La mia migliore amica mi ha persino chiesto se fossi incinta, sentendomi di umore così assurdo e pensando probabilmente che nemmeno il ciclo potrebbe giustificare un stato d’animo così irritato: ”M. Sele ciao; S: Mari non ti sento bene, prova a cambiare stanza il telefono non prende; M: Vabbè senti che palle, è tutto un casino qui, odio questo telefono, odio questa giornata, ti chiamo domani. S: Mari… mmm tutto ok? M: Certo, perchè?!!  S: No, no, noooo, così… era tanto per sapere e ti sento beniiissimo adesso”.  Naturalmente non sono stata prescelta dallo Spirito Santo, quindi l’isteria resta senza ragion d’essere e voi vi dovete beccare una postatrice con l’aspetto di Coyote carbonizzato e l’umore di uno squalo che vede uscire dall’acqua il mio sederone senza averlo potuto assaggiare.

PANCAKES

25 gr di burro

125 gr di farina

200 ml di latte

2 uova

1,5 cucchiaini di lievito per dolci

marmellate assortite

frutta secca varia o frutti di bosco

zucchero a velo

sale

La ricetta l’ho trovata su internet, mentre l’idea mi è venuta sfogliando un nuovo libro acquistato per ritrovare il buon umore (speriamo funzioni). Si tratta di Stagioni, di Donna Hay (foto spettacolari e tantissime idee). L’ho pescato in una deliziosa piccola libreria di cucina. Non ne avevo mai vista una così, piccola, ma ricchissima di volumi e deliziosa nell’aspetto. Porterò chiunque di voi voglia venire a Milano a trovarmi. Si chiama Malafarina ed è n via Cellini 21.

Cmq , prendete le uova e separate i tuorli dagli albumi. Dopo aver mescolato un po’ i tuorli, aggiungervi il latte e il burro e poi la farina e il lievito, mescolando bene. Montare a neve non troppo ferma gli albumi e incorporarli al composto. Mescolare delicatamente il tutto. A questo punto per servire i pancakes con marmellate e/o sciroppi aggiungere 40 gr di zucchero. Se volete invece usarli per servire salumi e formaggi (provati e sono eccezionali), aggiungere una presa di sale. Far colare un mestolino di impasto al centro di una padella antiaderente imburrata leggermente. Tenere la fiamma media e rigirare con una paletta dopo uno o due minuti. Servire caldi accompagnandoli, come in questo caso, con marmellata e miele, noci tritate e zucchero a velo.

Advertisements

23 Comments

  1. Mm mi dispiace che stai così, ma preferisco rimanere in silenzio, a volte è meglio. :)
    Mi gusto queste meraviglie e ti mando un abbraccio. :*

  2. Ussignur che è successo ???
    Un abbraccio coccoloso tutto per te, per fortuna i nervi passano prima o dopo.
    Posso consigliarti una bella tazza di cioccolata fatta con cioccolato fondente e panna?
    Ciao a presto, Ornella.

  3. Entro in punta di piedi senza fare rumore, prima di beccarmi un morso sul sedere, non si sa mai, ti dico solo che è un momento e che passerà, di ragioni per essere incazzate ce ne sono a migliaia ma è anche vero che ce ne sono altrettante per non esserlo. Meglio guardare il bicchiere mezzo pieno, no?
    Ti abbraccio, adoro correre rischi ;)
    Sonia

  4. Ciao Mari, spero che il tuo umore nel frattempo sia migliorato….intanto mi segno la libreria che hai scoperto, non vedo l’ora di passarci!
    ….che belli i tuoi pancake e che bella luce!
    Un abbraccio!

  5. stella says

    Mari la cioccolata, hai provato con la cioccolata? :-D
    Se sei amante dei pan cake provali anche con lo yogurt vengono moooorbidi morbidi, baci baci

  6. ciao cara, succede anche a me, urlerei e spaccherei tutto senza una causa apparente… però ti posso consolare dicendoti che le tue foto sono incantevoli, e a parte la ricetta che amo, ti incantano, bravissima!!! Un bacio

  7. ahahah poverina :) ma so di cosa parli…a volte le giornate sono così.. e ci si può solo rinchiudere per non coinvolgere altre persone hehehe :) speriamo l’umore sia migliorato dai… ti sei coccolata con qualcosa di uber dolce? bacione

  8. Io ci sono giorni che, potendolo fare, comprerei volentieri un cargo militare russo dismesso, al mercato nero, poi un carico di napalm e passerei con gioia sul mio paesello…

  9. dunque l’inzio anno è tosto anche per me,motivo per cui non mi hai visto per un pò….solo che io somatizzo diversamente:mi passa il sonno la notte,passo in media 2 ore con gli occhi sbarrati in attesa di riaddormentarmi…conseguenza?di giorno sono uno straccetto ambulante dall’umore pessimo!
    con 2 pancake così potrei raddrizzare il tiro!
    un bacione cara,il primo del 2012 mi sà!
    Marika

  10. Anche per me ci sono giorni in cui divento intrattabile…la mia cura è la libreria.
    Quando è così devo assolutamente comprarmi un libro: è la medicina migliore.
    Purtroppo questi periodi arrivano, a volte è il troppo stress…
    Un abbraccio grande grande, se non ti arrabbi ti rubo un pancake… ;))

  11. Allora tra tutte e due siamo messe bene! Non parliamo di nervi a fior di pelle che manca poco prende fuoco la scatola di fiammiferi se me la metti vicina!
    Che si fa, ci si trova per una pausa golosa a base di pancakes nella speranza di spegnere i nostri “bollori”? Io porto le marmellate fatte in casa ;) Un bacio, buon settimana…si spera!

  12. Beh, dai con una colaziona a base di pancakes il malumore dovrebbe passare, no? io adoro Donna Hay, trovo le sue foto assolutamente perfette.
    buona settimana
    Camy

  13. eeeehhh beh. Dall’ultimo post l’umore è cambiato un pochino eh! ^_*
    Non ti preoccupare, capita..negli ultimi giorni anch’io ho mooolti momenti di nervosismo..la causa la conosco, ma in ogni caso non è piacevole!
    Io credo che una colazione in compagnia di un’amica e questi pancake potrebbe rabbonirci entrambe.. che dici?
    Buona settimana cara! ^_^

  14. cara mari, non ti arrabbiare…capisco certe giornate storte ma sono sicura che sfogliando il meraviglioso libro che hai preso (nella mia wish list da qualche mese solo che costa un pochino…) sarai stata sicuramente…peggio!:-)) o no??? io quando sono incazz con il mondo e sfoglio libri con foto bellissime, di gente felice, ricette perfette che riescono sempre, mi incazz ancora di più….non solo, io mi sarei sbaffata anche tutti i pancakes fatti…insomma sono molto peggio di te e…non sono nemmeno incinta (vabbè…dai, che importa se ho 50 anni??? ehm….menopausa???? arghhhhhhhh!!!!) a milano ci vengo troppo volentieri nella libreria che dici: impazzirei dalla felicità, quella vera!!! baci

  15. selene says

    il tuo umore degli ultimi giorni non si rispecchia certo in queste foto, sono B-E-L-L-I-S-S-I-M-E!

    :)

  16. Eddai Mari, vedrai che passa! E te lo dice una che è come te, però perchè incinta… ma anche quando non lo ero mi facevo le mie settimanotte alla Willy il Coyote… io più che altro perchè perseguitata dalla sfiga! Ecchecaz…. è una ruota che gira, oggi a te, domani a me (speriamo non proprio di nuovo a me ma a qualcun’altro…eheheheh)! Forza che tutto passa! Belli e buoni i tuoi pancakes fanciulla!!!!!

  17. La solita salmona che sono: rivendico il diritto sacrosanto ed assoluto agli intensi- e non necessariamente brevi- momenti di scazzum maximum :) Oh, vai Mar!

  18. Certo che ritrovarai il buon umore,molto speso capita anche a me poi pasa.Grazie della ricetta,provarò a fare questi pancakes giacchè piace molto alle mie bimbe fare colazione con i pancakes ,solo che la mia ricetta è diversa.Grazie.Daniela

  19. corrispondenza d’amorosi (o forse meglio d’incazzosi…) sensi…vengo fuori da una settimana in cui il mio umore corrispondeva esattamente a quello da te appena descritto e che NON è terminata sabato scorso con la preparazione di pancakes (si anch’io!!), non ho rimedi per il malumore senza motivo, me lo tengo e me lo porto a spasso e me ne frego,tanto poi passa così come è venuto e mi sento un’altra!!
    Grazie per la dritta sulla libreria!

  20. ti dico solo che oggi in una riunione col capo avevo ben ponderato di ucciderlo!
    giornata decisamente NO

  21. …Mari… basta, sù! Non ci stare a pensare troppo. Bùttati (nella vita), che è morbida!
    son passati ormai qlcuni giorni dal tuo scritto, che purtroppo riesco a vedere solo ora (maledette linee adsl che nel mio paesello sono sature!) un abbraccione, a presto

  22. ..ehm, si ecco volevo dire, son passati alcuni giorni e spero che nel frattempo il capello isa un po’ sceso ;)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...