Torte e biscotti
Comments 45

La ricetta dei macarons (con elogio all’ordine e al disordine)

IL DISORDINE

Ho visto una mia amica che si è appena separata dal fidanzato/convivente. Diceva che l’ex le manca, ma che lui non manca alla sua vita, in pratica la sua vita resta in ordine anche senza che il fidanzato ne faccia più parte. Devo dire innanzitutto che l’assenza di un compagno ha creato un gran disordine nella mia esistenza: la casa è incasinta (per forza, non ci sono mai e quindi non riordino mai); le mie giornate sono caotiche (rientro, mi strucco, mi ritrucco ed esco oppure non rientro e corro direttamente a tennis, o a bourlesque, o in palestra). Faccio un milione di cose, che per fortuna è bello fare oppure molto utile, anche se meno gradevole (certo, parlo della palestra). Cosa non ho più? Non ho più la casa in perfetto ordine, non ho più serate piene e rilassanti per il solo fatto di essere arrivata a sera (che credetemi, non è male), non  posso più pensare, guardando la mia vita dall’esterno: lavoro – ok, ce l’ho;  fidanzato – ok, ce l’ho; certezze per il futuro: ok, ce le ho, se mi mancassero le energie, ci sarebbero quelle dell’altro; sicurezze – ok, ne ho alcune e sono le più importanti, ossia il lavoro, la vita sentimentale e un futuro chiaro davanti a me. Detto ciò, una considerazione mi sorge spontanea: nell’ordine le cose si vedono meglio, nel disordine ce ne stanno molte di più

L’ORDINE

LA RICETTA DEI MACARONS

Per i macarons, il primo ingrediente è la PAZIENZA

(le dosi qui di seguito sono raddoppiabili, triplicabili etc…)

150 gr di zucchero  a velo

150 gr di farina di mandorle (per quelli verdi ho usato 75 gr di farina di mandorle e 75 gr pistacchi tritati finissimi e setacciati)

110 gr di albumi (55 gr + 55 gr)

150 gr di zucchero semolato

37,5 ml di acqua

Setacciare o zucchero a velo, 2 volte. Setacciare la farina di mandorle, 2 volte. Unire zucchero e farina, mischiarli e setacciarli, 2 volte.  Aggiungere al mix di farine 55 ml di albumi. Mescolare bene. Colorare l’impasto, preferibilmente con un colorante in gel (o in polvere, ma mai liquido).  Mettere lo zucchero in un pentolino e aggiungere l’acqua. Lasciar sciogliere  a fuoco basso. Nel frattempo mettere i restanti albumi nell’impastatrice. Appena lo zucchero e l’acqua raggiungono i 110°, azionare al massimo il KitchenAid. Prendere lo sciroppo e versarlo a filo nell’impastatrice in azione, in modo che il liquido scorra sul bordo della ciotola, in un piccolo nastro sottile.  Lasciare che l’uovo monti, anche per 20 min se necessario. Unire l’uovo montato alla  crema di farine e albume e mescolare con una spatola, fino a che la pasta farà il nastro che terrà per 10 sec (e che poi sarà in pochi secondi riassorbito dalla pasta).  Se l’impasto risultasse troppo liquido, lasciarlo riposare e poi controllare che si sia solidificato un po’. Inserire l’impasto in una sac à poche. Spremere su un foglio di carta-forno contando fino a 5 e tenendo la sacca perfettamente perpendicolare alla teglia. Lasciar asciugare i macarons per un’oretta e poi infornare a 120°. Togliere dal forno dopo 20 minuti oppure quando si staccheranno dalla teglia senza difficoltà.  I macarsons vengono meglio con gli albumi invecchiati: dividerli dai tuorli e lasciarli riposare in una ciotolina in frigorifero per una notte coperti con la pelliccola. Evitare di prepararli nei giorni di pioggia o quando c’è molta umidità.

PER LE GANACHE

CIOCCOLATO FONDENTE

400 gr di cioccolato fondente

200 gr di panna liquida da montare

Tritare il cioccolato al coltello. Scaldare la panna a circa 50/60°. Versarvi il cioccolato e mescolando, lasciarlo sciogliere. Far riposare una notte in frigo, inserire nella sac ° poche (bocchetta tonda 5 o 7 mm), farcire i macarons.

CIOCCOLATO BIANCO

400 gr di cioccolato bianco

150 ml di panna liquida da montare

Tritare il cioccolato al coltello. Scaldare la panna a circa 50/60°. Versarvi il cioccolato e mescolando, lasciarlo sciogliere. Far riposare una notte in frigo, inserire nella sac ° poche (bocchetta tonda 5 o 7 mm), farcire i macarons.

CIOCCOLATO BIANCO E CAFFE’ (uguale per il cioccolato fondente, rispettando le dosi della ganache al cioccolato fondente)

400 gr di cioccolato bianco

150 ml di panna liquida da montare

1 cucchiaio grande di Nescafé

Tritare il cioccolato al coltello. Scaldare la panna a circa 50/60°. Unire il caffè solubile elasciarlo sciogliere. Versare poi il cioccolato e mescolando, lasciarlo sciogliere. Far riposare una notte in frigo, inserire nella sac ° poche (bocchetta tonda 5 o 7 mm), farcire i macarons.

CIOCCOLATO BIANCO E FRUTTI DI BOSCO

400 gr di cioccolato bianco

150 gr di frutti di bosco congelati

Mettere i frutti di bosco in un pentolino con 2 cucchiai di zucchero. Lasciare che si sciolgano e si fondano insieme a fiamma dolce.  Tagliare il cioccolato bianco al coltello a  scaglie sottili e poi unirlo ai frutti di bosco ancora caldi. Mescolare bene e lasciar riposare, meglio se una notte insieme.


Ho imparato a fare questi dolci al bellissimo corso di SiLovoglioEvents, dove la gentile e simpatica
Lorena Gil Vazquez ci ha insegnato con pazienza tutti i trucchi per ottenere macarons perfetti :) Mi è piaciuto più di altri corsi per l’ambiente informale e perchè la cake designer era allegra e alla mano, pronta a svelare qualsiasi trucco e a ridere insieme a tutti noi.

Con questa ricetta partecipo al contest:



Advertisements

45 Comments

  1. Sono assolutamente incantevoli, potresti insegnare a farli tu in un corso per quanto sono belli. La tua frase sull’ordine la trovo deliziosa. Un grande bacio!

  2. Nella mia vita disordinata, infatti, di cose ce ne stanno davvero un mucchio… il duro è poi selezionarle! E credo di essere arrivata ad un momento in cui voglio selezionare l’importante dal superfluo, e scoprire se in mezzo a quel casino c’è anche qualche certezza.

    Mai fatto i macarons, mai mangiati i macarons…chissà, in una giornata poco umida e di molta pazienza… ;)

    Buona settimana!

  3. Incrocio le dita per te, questo post è bellissimo. Non credo di aver visto dei post cosi’ ben fatti sui macarons, con amore e pazienza. Mi piacerebbe molto se tu fossi la vincitrice di questo contest, te lo meriteresti proprio!
    In bocca al lupo!
    Un bacione
    ciao
    Ale

  4. Ma quanto sei brava!!!!
    Chapeau!! Sono perfettamente.. perfetti!!!!
    Un bacione!!!!!!!!!!!!!!!!!

  5. oddio.. ti ho appena lasciato un messaggio, ma ho paura di averlo perso nell’etere!
    ti dicevo innanzi tutto grazie per partecipare al mio contest e poi questi macarons sono così stupendi, nella forma e nei colori, che mi fai venir voglia di provarci.
    baci!
    barbara

  6. Non li ho mai fatti nè mai mangiati, ma ogni volta che li vedo mi viene una gran voglia di mangiarli! i tuoi sono bellissimi,davvero,complimenti mia cara ^^ Poi son così allegri! buon lunedì, un bacione

  7. Fidanzato o meno, ordine o disordine, una certezza nella tua vita ce l’hai: fai dei macaron assolutamente perfetti. :)

  8. selene says

    bellissimo post e bellissimi macarons, sono perfetti :)
    evviva il disordine!
    baci sele

  9. Bellissimo post e STUPENDI i macarons!!!! Bravissima!!!! Un caro abbraccio!
    E grazie per la menzione ;)

  10. Ciao Mari,
    che favola i tuoi macarons, che pazienza che hai avuto, io non ne sarei capace, io in cucina sono per le preparazioni veloci, alla buona, troppa ricercatezza non fa parte del mio essere… o forse è solo una scusa per non impegnarmi fino in fondo!!
    Nn lo so! Sta di fatto che quei macarons mettono davvero il buon umore a guardarli!!
    Buon inizio settimana cara:-)

  11. nooooo!!! hai fatto i macarons!!! ma tu sei un mito!!! i macarons sono un mito!!! per ora, al primo posto metto quelli di ladurée…e poi, (prima o poi), vorrei farli da me…anche se temo flop epocali! complimenti per i tuoi coloratissimi e immortalati in foto bellissime! brava brava e ancora brava!!

  12. ma quanto sono belli quei macarons?!?devo ammettere che il tuo blog mi piace davvero tanto, non solo per le tue ricette molto belle, ma anche per il tuo modo di comunicare……..complimenti.

  13. Sono spaziali.
    Te lo dico con tanto di riverenza, chapeau.
    E che colori meravigliosi…………..sia ordinati che disordinati, mi fanno impazzire!!!!!

  14. Anonimo says

    Stavo parlando con mia mamma – di passaggio qua a paris – proprio di macarons ed ecco che sul tuo blog trovo i macarons…che coincidenza :-)
    Le foto son bellissime, ovviamente non avro’ mai il coraggio di farli…

    1 bacione,

    Ann(in)a

  15. Bellissimiiiiiii! Davvero!! Io non c’è verso che ci sia ancora riuscita a farli,sono il mio personalissimo cruccio!!!
    Posso dire una cosa?Magari col compagno in giro per casa i macarons non sarebbero venuti altrettanto belli!!!

  16. Anonimo says

    lo sapevo che eri ancora in giro!
    che dirti di questi macarons se non che sono una vera meraviglia: quei colori così invoglianti!
    io ci ho tentato una sola volta, dribblando già al momento di montare gli albumi..e questo dice tutto!
    invece per l’ordine e per il disordine ho il mio pensiero: è nell’ordine delle cose che il disordine non fà caso a cosa c’è e cosa non c’è. Il pericolo è perdersi qualcosa, ma la bellezza di averne molte in più di cui godere, vuoi mettere? (il neurone assonnato gioca con gli sciogli lingua ahahh!)
    bacio ;) vado a nanna

  17. …commento perso! Pazienza era carino ;)
    Ora ripeterò solo che i macarons sono una vera meraviglia, bravissima..
    e che è meglio il disordine, anche a rischio di perdersi qualcosa: aver molto di più ripaga del rischio
    Un bacione, notte!

  18. Carissima, per risponderti alla domanda sul mio post: per questa volta, come avrai letto la pasta l’ho presa dal panettiere sotto casa, lo conosco e mi fido di come fa la p. sfoglia (lo so lo so lo so che era meglio fatta da me!!ma la voglia impellente di dolce non potevo reprimerla per tutto il tempo necessario alle varie piegature!! :P) e per quanto riguarda le mele vengono da un contadino amico dei miei genitori. No prodotti chimici e siccome abita qui km 0! :))

    per commentare invece questi meravigliosi macarons…bhè….io ho un fidanzato ma nella mia vita regna comunque un caos volontario perchè solo nel caos riesco ad esprimere me stessa al 100% (stiamo ancora insieme perchè lui da perfettino che era è stato letteralmente travolto dal mio caos e ora non riesce più a farne a meno ;) ) quindi voto per un sano disordine creativo!

    un abbraccio grande!
    B.

  19. sono perfetti, nella forma e nel colore! complimenti!
    a me piace un certo caos, stimola la creatività :-D
    il tuo blog, invece, è così luminoso e ordinato, mi piace molto!

  20. Il disordine mi piace rende cosi creativi ;) Fantastici i tuoi macarons…sarà la volta buona che mi metto a provarli!!!;) baciiiiiiii !!!!

  21. Stamane ridevo come un’ebete al pensiero- dopo la lettura su uno di quei giornali metropolitani gratuiti- che la burlesque partecipante al GF potessi essere te :))))

  22. Una coppia di amici che vive a Parigi mi ha portato una scatola di macarons misti…erano buonissimi!!!

    Quanto all’ordine, non sempre si trova nei posti classici, a volte è in posti strani.

  23. FAN-TA-STI-CA!!! :-)
    A parte che i tuoi macarons mi piacciono un sacco, e poi una cosa: dalla tuo post potrei dire di rientrare nella categoria di vita ordinata, ma sicuramente non avrei la prima cosa di cui necessità questa ricetta, ovvero la pazienza per cucinare i macarons! :-)
    Perciò se nel tuo disordine (che se corrisponde alla prima foto, è molto divertente..) riesci a preparare i macarons..beh, sei grande! ^_^
    Un bacione ciccia!

  24. che brava che sei!!!! mica solo per i macarons, ma anche per la visione delle cose. Non so se nel disordine ci siano più cose, qualche volta sembrano tante, poi riordini e capisci che molte erano da buttare…..
    VAbbè……. ma io parlo di me eh ;) ……Un bacione e a presto

  25. Sono bellissimi da vedere! Finalmente ho capito cosa sono i macarons: una specie di meringhe ma non tanto gonfie…e a me le meringhe fanno impazzire!
    Grazie di tutte le cose carine che mi scrivi, i suggerimenti e gli apprezzamenti fanno sempre bene, come pure le critiche…
    Un abbraccio
    Ale

  26. uuuuuh che beeeelli sono incantata come mia figlia davanti al negozio di giocattoli!
    pensa che non trovo il coraggio di riprovare a fare i macarons, l’ultima volta son venuti simili a dischi volanti O.o un disastro.
    Mi stampo però la tua versione e appena mi sento ispirata, tenendo conto anche del tempo (effettivamente il giorno che ho provato a farli era umidissimo) provo a cimentarmi in questi piccoli capolavori ^_^ ti avviserò e all’assaggio sarai nei miei pensieri.
    Un grande affettuoso abbraccio
    Sonia

  27. Evidentemente non mi ero registrata bene per seguirti! Mi ero persa il tuo post! Mamma mia che invidia, avrei voluto partecipare anche io al corso, sig!!!!!! Sono stupendi davvero, bravissima!

  28. Mari sono meravigliosi sai??? Dobbiamo farli insieme non ci ho mai provato ;)
    Per quanto riguarda le mille cose che fai, sono incuriosita dal burlesque! Fantastico devi darmi i dettagli!!! :)

    Un compagno secondo me ti equilibria la vita, io sono qui a Milano perché ho seguito il mio, convivo da 1 anno e 2 mesi, stiamo insieme prevalentemente la sera e i week pieni, ma la routine non mi stanca!

    Bacioni Vevi :)

  29. Divini… solamente divini, i colori e la forma sono perfetti! splendidamente riusciti! un bacione Ely

  30. @@@@@ un milione di grazie a tutte!
    @ Viola: non ho bisogno di buttare. Le cose sbagliate della mia vita si sono ‘auto-eliminate’. Viaggio incasinata, ma con l’essenziale :)

  31. Sono meravigliosi i tuoi macarons! Belli, colorati e sicuramente buonissimi!
    Niente male il tuo concetto: nell’ordine le cose si vedono meglio, nel disordine ce ne stanno molte di più.
    Ci piace!!

  32. Ero convinta di aver commentato questa meraviglia…invece pare di no!
    Che dirti Mari? Una meraviglia appunto!

  33. Come dici tu… per i macarons, il primo ingrediente è la PAZIENZA, ed anche per una relazione ce ne vuole tanta =)
    Sono bellissimi davvero. Sei stata veramente brava, io li ho fatti una sola volta con dei risultati disastrosi…mi mancherà la pazienza.
    Un bacione a presto, Chiara

  34. Anonimo says

    Che bello il tuo blog, anche le foto sono belle. Ma non ho capito se il fidanzato c’è o non c’è.
    Ciao
    Luisa

  35. Anonimo says

    Bello il tuo blog, anche le foto sono belle. Ma non ho capito se il fidanzato c’è o non c’è.
    Ciao, Luisa

  36. Beh, che dire, il tuo discorso non fa una piega…. però anche nel disordine ci si ritrova, dai! Devi vederne il lato positivo! Ok?
    Per quanto riguarda i macarons sono PERFETTI! Sia in ordine che in disordine! :-D

  37. Pingback: 7 links project (e ricordi, alcuni belli altri storti) « Chat à poche

  38. Anna says

    Il tuo blog????….STREPITOSO!!!!…quante cosine…STREPITOSE!!!!…mi piace mi piace mi piace!!!!

  39. Giovanna says

    Ciao,cercando ricette in giro per la rete,sono capitata qui:)i tuoi macaron sono bellissimi complimenti^_^ …a me non sono mai venuti cosi belli,ho provato a farli 3 volte,poi mi sono arresa! :( non so se dipende dal forno(io l’ho uso ventilato)ma si spaccano sempre sopra e si attaccano alla carta forno,un D I S A S T R O……consigli?grazie e ancora complimenti.ciao :)

  40. Bravissima…io il primo tentativo l’ho fallito…tutti crepati ma era una giornata molto umida e piovosa. Volevo chiederti: quanto tempo deve durare più o meno il macaronage?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...